RISARCIMENTO SINISTRI
zero Anticipo Spese
CHIAMA 800689563
Sei vittima di un grave errore medico?
Ottenere il giusto risarcimento è un tuo diritto!
Crediamo nei tuoi diritti
Servizio risarcimenti malasanità
L’attività dei nostri professionisti viene interamente finanziata dalla nostra società.
consulenza e gestione legale
GRATUITA
GMP garantisce un servizio altamente qualificato gestendo per i propri clienti
le collaborazioni attive con tecnici e professionisti che operano nel settore
per il raggiungimento di un adeguato indennizzo.
Furto dell’auto: cosa fare?

Il furto dell’auto è un evento decisamente grave, che purtroppo può capitare a chiunque. È pertanto altamente consigliato stipulare un’assicurazione auto che comprenda anche questa evenienza e che protegga dalle conseguenze.


Qualora tu ti trovassi in questa situazione, sperando sia la prima ed ultima volta, dovrai anzitutto sporgere denuncia presso la più vicina stazione dei Carabinieri o Polizia, portando con te i documenti che attestano la tua identità e la proprietà del veicolo.

Il verbale di denuncia di furto dovrà riportare tutte le informazioni che circoscrivano la dinamica dell’evento e qualsiasi dettaglio utile al ritrovamento del veicolo: assicurati di ricordare data, luogo e ora del furto e di saper descrivere dettagliatamente l’auto, specificando anche cosa fosse eventualmente contenuto al suo interno (in primis libretto di circolazione e certificato di proprietà).

Una volta redatto e firmato il verbale, potrai procedere a fotocopiarlo e, nel caso in cui tu abbia attivato un’assicurazione auto comprensiva di furto, recarti entro 3 giorni alla tua compagnia per richiedere il rimborso. In questa fase occorre anche recarsi presso il PRA (Pubblico Registro Automobilistico) per richiedere il certificato di perdita di possesso dell’auto, operazione indispensabile che ti esenta dal bollo nell’anno corrente e in quelli successivi che fanno riferimento al veicolo oggetto di furto. Serviranno anche le chiavi di scorta del veicolo a dimostrazione del fatto che il furto non sia avvenuto per colpa o disattenzione del proprietario.

Per finalizzare il risarcimento occorrerà anche inviare il certificato di chiusura inchiesta che attesta che l’auto non è stata rinvenuta da parte delle autorità e verrà rilasciato dalla Procura della Repubblica presso il luogo di notifica del furto (puoi richiederlo tramite il tuo legale o presso la Cancelleria del Tribunale competente).

Qualora le Autorità dovessero invece ritrovare la tua vettura, entro 40 giorni dovrai tornare nuovamente al PRA e richiedere il certificato di rientro in possesso, che dovrà poi esser trasmesso alla compagnia assicurativa. Se la compagnia ti avrà già risarcito, la proprietà del veicolo verrà trasferita alla stessa finché non avrai reso la cifra di rimborso erogata: fintanto che godrai del rimborso non spettante, l’auto non potrà circolare liberamente e in ogni caso dovrà attendere la nuova stipula del contratto assicurativo.

Hai bisogno di assistenza? Siamo disponibili per te al Numero Verde 800 869 563

Open chat
Scrivici Su WhatsApp