RISARCIMENTO SINISTRI
zero Anticipo Spese
CHIAMA 800689563
Sei vittima di un grave errore medico?
Ottenere il giusto risarcimento è un tuo diritto!
Crediamo nei tuoi diritti
Servizio risarcimenti malasanità
L’attività dei nostri professionisti viene interamente finanziata dalla nostra società.
consulenza e gestione legale
GRATUITA
GMP garantisce un servizio altamente qualificato gestendo per i propri clienti
le collaborazioni attive con tecnici e professionisti che operano nel settore
per il raggiungimento di un adeguato indennizzo.
La copertura assicurativa in aree private

In caso di sinistro verificatosi in uno spazio chiuso al pubblico, quando e dove opera la copertura assicurativa ai fini del risarcimento?

Nell’estate 2021 la Corte di Cassazione attraverso una sentenza pilota ha colmato una grave lacuna legislativa e, adeguandosi alla posizione della Corte di Giustizia Europea, ha affermato che quando avviene un incidente in area privata l’assicurazione paga i danni. Una sentenza isolata non fa certo giurisprudenza, ma sempre dalla Corte di Cassazione è arrivata una nuova importante pronuncia a ribadire in termini chiari e senza esitazioni il principio secondo cui il danneggiato in un incidente avvenuto in un’area privata ha diritto ad esercitare l’azione risarcitoria verso la compagnia assicurativa, anche attraverso la procedura di indennizzo diretto.

La giurisprudenza più recente ha ormai infatti chiarito che il concetto di circolazione stradale costituisce il riferimento spaziale previsto per l’assicurazione obbligatoria, e per capire quando e dove opera la copertura assicurativa Rc auto bisogna sempre avere riguardo all’utilizzazione del veicolo in modo conforme alla sua funzione abituale, escludendo solo gli usi anomali e del tutto atipici. La copertura assicurativa manifesta pertanto la propria efficacia in tutte le zone e gli spazi dove un veicolo a motore possa circolare secondo la sua funzione abituale.

La circolazione di un veicolo è considerata un’attività potenzialmente pericolosa ai sensi dell’art. 2054 del Codice civile, a prescindere dalla zona in cui avviene, e dalle norme sulla circolazione stradale discende direttamente la necessità di stipulare obbligatoriamente per legge la polizza Rc auto a copertura dei danni derivanti da sinistri stradali.

Anche un veicolo fermo, in sosta o parcheggiato, può provocare o subire incidenti e quindi causare danni o riportarli. Il Codice della Strada non si applica pertanto solo nelle pubbliche vie, ma anche in tutte le aree private aperte al pubblico: non conta la titolarità della strada o dello spazio, ma l’uso che se ne fa quando chiunque vi circola a bordo di un veicolo a motore. E dalle norme sulla circolazione stradale discende direttamente la necessità di stipulare la polizza Rc auto, che è obbligatoria per legge, a copertura dei danni derivanti da sinistri stradali.

Come già chiarito in precedenza, i veicoli a motore devono essere assicurati per la responsabilità civile anche quando si trovano a circolare in aree private e totalmente chiuse all’accesso degli estranei: l’obbligo in sé non vige negli spazi privati e totalmente preclusi all’accesso di terzi non autorizzati dal proprietario, purché questi luoghi siano completamente recintati e chiusi, con cancelli e saracinesche o analoghi dispositivi. Tuttavia i veicoli idonei alla circolazione che per qualsiasi motivo si trovano a transitare in questi luoghi devono essere assicurati.

Per approfondire l’argomento della risarcibilità da parte dell’assicurazione dei danni provocati da incidenti in aree private non esitare a contattarci, il nostro team di esperti consulenti è a tua disposizione.

Chiama il Numero Verde 800 689563

Scrivici Su WhatsApp